Sediva News del 13 ottobre 2011

Varie sul lavoro

La registrazione delle presenze dell’associato di lavoro
D – Con un amico vorrei dar vita ad un’associazione in partecipazione con
apporto di lavoro, ma vorrei sapere se in tal caso è obbligatoria la
registrazione delle presenze in farmacia dell’associato.
R – In questa tipologia lavorativa, come pure nelle collaborazioni
coordinate e continuative, non è affatto necessario (anzi, sotto certi
aspetti, non sarebbe neppure opportuno…) l’articolazione di un calendario-
presenze del collaboratore; può essere perciò sufficiente una semplice
annotazione libera delle eventuali assenze di cui l’associante o
committente sia a conoscenza, dato che esse possono incidere direttamente
anche sull’obbligo di astensione dal lavoro, come nei casi di infortunio,
maternità, ecc..

Quando il dipendente è un donatore di sangue
D – Un dipendente della farmacia chiede di assentarsi per recarsi presso un
centro autorizzato al prelievo del sangue. Come deve essere trattato questo
permesso/assenza?
R – I lavoratori che cedono il sangue gratuitamente, ma in quantità non
inferiore a 250 grammi, per trasfusioni o per l’elaborazione dei derivati
del sangue ad uso terapeutico, hanno diritto ad un riposo di 24 ore dal
momento in cui si sono assentati dal lavoro e anche alla corresponsione
della relativa retribuzione, per la quale è tuttavia necessario che il
lavoratore consegni al proprio datore di lavoro la certificazione della
donazione.
Nel caso in cui quest’ultima riguardi invece un quantitativo inferiore ai
250 grammi di sangue, o addirittura la donazione sia stata impedita o
negata per una ragione qualunque, il lavoratore si deve far rilasciare un
certificato con l’indicazione del giorno e dell’ora attestante la mancata o
parziale donazione, e in tali evenienze si può ritenere che non insorga
l’obbligo di corrispondere la retribuzione, pur trattandosi di un’assenza
da considerare evidentemente giustificata.
(marco porry)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!