Sediva News del 16 settembre 2011

Lo sconto fiscale in ordine agli alimenti per celiaci – QUESITO
I clienti mi chiedono se possono portare in detrazione dalla dichiarazione
dei redditi gli alimenti senza glutine che acquistano presso la mia
farmacia.

Riteniamo che non siano detraibili le spese sostenute dal contribuente per
l’acquisto di alimenti senza glutine, anche se generalmente questi prodotti
vengono prescritti da un medico con regolare ricetta; e questo,
semplicemente perché non si tratta di medicinali.

Non risultano, è vero, pronunce di “prassi specifiche” sull’argomento, ma
qualche tempo fa – se può esserLe utile – l’Agenzia delle Entrate (Ris. n.
256/E del 20/06/2008) ha escluso espressamente l’ammissibilità allo sconto
fiscale per gli integratori alimentari, proprio perché non medicinali,
anche laddove, ha precisato ulteriormente l’Amministrazione finanziaria,
gli integratori siano assunti nel contesto di un percorso terapeutico
indicato dal medico e/o caratterizzato dal rilascio di una o più ricette.

Questa risoluzione, dunque, pur non “in terminis” (perché non riguardante
specificamente gli alimenti senza glutine), deve nondimeno estendersi
ragionevolmente anche a questi ultimi.

(stefano civitareale)
GB /cg