Sediva News del 25 luglio 2011

Titolare di farmacia e di ingrosso medicinali – QUESITO

Sono titolare di farmacia e con la stessa partita iva gestisco anche un
ingrosso di medicinali. E’ possibile effettuare il passaggio della merce da
un’attività all’altra? E a quale valore: al prezzo al pubblico o a prezzo
di costo? E che adempimenti devo seguire?

Sull’argomento ci siamo già soffermati (v. da ultimo Sediva news del
07/07/2011), ricordando che l’esercizio congiunto di un’attività di
commercio all’ingrosso e al minuto obbliga alla tenuta di contabilità
separate per ciascuna attività, che questo implica l’istituzione di
distinti registri degli acquisti, delle fatture e dei corrispettivi e,
infine, che dovrà essere seguita – sempre per ciascuna attività – separata
numerazione di fatture attive e di protocollazione di fatture passive.

Inoltre, i passaggi di merce dall’una all’altra attività vanno effettuati
senza addebito di iva in base al corrispettivo di acquisto, vale a dire per
il costo di acquisto della merce e non per il prezzo al pubblico.

In concreto dovrà essere emessa dall’attività che cede la merce una fattura
di cessione (seguendo, s’intende, la propria numerazione), un documento che
dovrà poi essere annotato (anche) nei registri dell’attività che riceve la
merce entro il giorno successivo non festivo a quello del passaggio.

(stefano civitareale)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!