Il socio come dipendente della società di farmacisti – QUESITO

Ho letto su una rivista che un socio non può essere dipendente della
società titolare di farmacia se si tratta di una snc perché sarebbe
dipendente di se stesso, mentre nella sas per l’accomandante non soltanto
il rapporto di lavoro subordinato è possibile ma è l’unica forma di
disciplina delle sue prestazioni professionali.

Quel che Lei riferisce è in buona parte condivisibile, perché il socio
accomandante, non amministrando la sas (pena, in caso contrario,
l’assunzione da parte sua della veste di socio accomandatario con la
conseguente responsabilità illimitata), non risulta appunto, come Lei dice,
“dipendente di se stesso” (del resto, vi sono anche delle pronunce
ministeriali in senso conforme circa la deducibilità per la società del
compenso di lavoro dipendente del socio accomandante).

In una snc, invece, tutti i soci, come abbiamo ricordato parecchie volte,
sono illimitatamente e solidalmente responsabili (pur se in via soltanto
sussidiaria rispetto alla società), tanto ove ne siano amministratori
quanto nel caso contrario, cosicché qualsiasi patto – statutario o meno –
diretto a ridurre il grado di responsabilità di un socio di snc è
inopponibile ai terzi.

Proprio per questo, si tende pertanto – in principio – ad escludere
l’ammissibilità di un rapporto di lavoro subordinato tra il socio e la snc,
a meno che, attenzione, non si tratti di un socio “non amministratore” le
cui prestazioni lavorative siano svolte nel quadro di un rapporto – sia
formalmente che nel concreto – rigorosamente gerarchico, tuttavia non
facilmente configurabile in una società di farmacisti (in ogni caso è
necessario che una disciplina del rapporto così puntuale – anche per la sua
efficacia sul versante previdenziale e fiscale – sia prevista quanto meno
nello statuto sociale)

Non condivisibile è, invece, l’affermazione sull’inquadrabilità nel solo
rapporto di lavoro subordinato delle prestazioni del socio accomandante,
non sussistendo il minimo vincolo normativo in tal senso, e dunque la sua
attività lavorativa può legittimamente essere disciplinata anche come una
co.co.co., o simile.

(g.bacigalupo)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!