L’impresa familiare e il bonus 55% – QUESITO

Siamo in impresa familiare e abbiamo effettuato lavori in farmacia che
beneficiano della detrazione irpef del 55%; possono godere del bonus anche
i collaboratori familiari oppure spetta per intero al titolare?

Anche l’agevolazione del 55% per le opere che comportano un risparmio
energetico (e sono soltanto quelle che ben conosciamo) spetta ai soggetti
che sostengono effettivamente le spese, tra i quali, come è noto, anche i
titolari di redditi d’impresa che effettuino gli interventi nell’ambito
dell’attività esercitata.

E, tenuto conto che anche tali oneri sono sostenuti dalla farmacia come
tale, e non quindi dal titolare e/o un familiare come persone fisiche, ci
pare che i familiari dell’i.f. che vi partecipino (e, percependo la propria
quota di utili “incisa” – per così dire – proprio da tali spese, sono
chiamati in realtà anch’essi a sostenerle ) abbiano diritto a fruire
dell’agevolazione, naturalmente in ragione della rispettiva quota di
partecipazione all’impresa familiare.

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!