Sediva News del 6 novembre 2009

La rottamazione dell’auto aziendale – QUESITO

Per eliminare dal registro dei cespiti la vettura aziendale, è sufficiente
come documentazione la rottamazione oppure si deve emettere una fattura di
vendita?

Per la “cancellazione” della vettura aziendale (senza alcun valore
contabilmente riconosciuto) dal registro dei beni ammortizzabili a seguito
di rottamazione non occorre emettere alcuna fattura di vendita, né sono
previste particolari formalità o procedure.
Pertanto sarà sufficiente essere in possesso di un documento che attesti la
radiazione del veicolo al fine di dimostrarne la distruzione e di vincere,
conseguentemente, la presunzione dell’avvenuta cessione (D.P.R. 10 novembre
1997, n. 441).
Il documento che meglio risponde a tali esigenze è il c.d. “certificato di
rottamazione”, che deve essere rilasciato da un centro di raccolta
autorizzato (demolitore) all’atto della consegna del veicolo da rottamare.
Per essere valido ad ogni effetto di legge, il certificato deve peraltro
contenere, quantomeno:
– la denominazione e l’indirizzo del centro di raccolta;
– il numero di registrazione/identificazione e la firma del titolare
dell’impresa che rilascia il certificato;
– l’Autorità competente che ha rilasciato l’autorizzazione;
– la data e l’ora di rilascio del certificato stesso e la data e l’ora
di presa in carico del mezzo;
– l’impegno a provvedere alla pratica di cancellazione dal P.R.A.;
– gli estremi di identificazione del veicolo e i dati personali del
soggetto che ne effettua la consegna.
Ricordiamo, tuttavia, che il certificato di rottamazione non è il solo
documento idoneo ad attestare l’avvenuta eliminazione – sul piano fiscale –
dell’autovettura, perché la sua cancellazione dal registro cespiti può
essere operata anche quando nel certificato di proprietà del veicolo figuri
semplicemente una dicitura del tipo: “annotata cessazione della
circolazione in data…” .

(m.giovannini)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!