Sediva News del 29 luglio 2009

Rivendita di una vettura non pagata – QUESITO

Ho acquistato una vettura con un semplice prestito finalizzato e senza
alcun vincolo a favore della finanziaria. Non avendo pagato neppure la
prima rata, gradirei sapere se, trasferendo ora la proprietà dell’auto a
mio figlio convivente, l’istituto può rivalersi sul mezzo.

Se davvero il finanziamento non è assistito da alcuna garanzia reale sul
bene acquistato – in particolare da un’ipoteca iscritta sul veicolo ai
sensi dell’art. 2810 cod.civ., come di regola accade – all’istituto
finanziario resterebbe soltanto quella rappresentata nel concreto dal
patrimonio del debitore (Lei, in questo caso) ai sensi dell’ art. 2740 cod.
civ.

Proprio per questo, però, e stando così le cose, Suo figlio acquisterebbe
bensì la vettura “senza alcun vincolo” (per richiamare la terminologia del
quesito), ma c’è il rischio concreto che l’istituto proponga a Suo carico
un’ azione revocatoria (che del resto si prescrive in cinque anni) per
sentir dichiarare dal giudice l’inefficacia nei propri confronti dell’atto
di cessione della vettura, perdipiù effettuata a favore di persona (Suo
figlio) che difficilmente avrebbe potuto ignorare il pregiudizio del
trasferimento per la società finanziaria.

(s.civitareale)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!