Sediva News del 27 gennaio 2009

La tassazione dell’ indennità da polizza vita – QUESITO

Sull’indennità percepita dopo la morte di mio marito, per effetto di una
polizza assicurativa da lui stipulata a mio favore, devo pagare l’imposta
di successione?

In realtà, queste somme non cadono affatto in successione, e pertanto su di
esse non è dovuta affatto la relativa imposta, dato che a Lei spettano,
come direbbero i giuristi, jure proprio, e dunque per un diritto Suo
personale, sorto direttamente dalla polizza contratta da Suo marito
indicando per l’appunto Lei come beneficiaria.

Diversa sarebbe stata la risposta se la polizza non avesse indicato – come
invece spesso accade – alcun beneficiario, perché in tal caso l’indennità
assicurativa sarebbe rientrata nell’asse ereditario, concorrendo così, con
gli altri beni e diritti eventualmente caduti in successione, a formare la
base imponibile del tributo in argomento che avrebbe quindi fatto carico a
tutti gli eredi in quanto tali, e perciò, ovviamente, anche a Lei, ma
questa volta non quale diretta beneficiaria del contratto assicurativo,
bensì jure successionis.

(v.pulieri)