Sediva News del 24 novembre 2008

Le erogazioni liberali in favore di partiti politici – QUESITO

Sono stato invitato a versare un contributo straordinario al mio partito
politico. Mi spetta qualche beneficio fiscale?

Per le erogazioni liberali in denaro a favore di partiti e movimenti
politici, comprese tra un minimo di € 51,65 ed un massimo di € 103.291,38,
spetta una detrazione dall’Irpef pari al 19% della somma elargita.

Tuttavia, come abbiamo avvertito altre volte, il beneficio compete soltanto
per le liberalità rese a partiti o movimenti politici che nel periodo
d’imposta abbiano almeno un parlamentare eletto alla Camera o al Senato: la
finalità dell’agevolazione, infatti, è quella di attribuire risorse
finanziarie a forze politiche che siano effettivamente rappresentative a
livello nazionale.

Le somme devono inoltre costituire delle autentiche liberalità, devono cioè
essere erogate spontaneamente, ed è per questo che crediamo non rientrino
nell’agevolazione, ad esempio, i contributi versati annualmente per
l’iscrizione al partito: infatti, essendo dovuti in dipendenza del rapporto
associativo insito appunto nell’iscrizione, essi non dovrebbero costituire
elargizioni spontanee.

(r.santori)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!