Sediva News del 18 settembre 2008

La manovra d’estate dalla A alla Z (lett. A – L)

Abbiamo già avuto modo, lo si sarà rilevato, di approfondire alcuni dei
temi di maggiore importanza tra i numerosissimi affrontati dal d.l. 112/08
(la c.d. manovra d’estate), definitivamente convertito con l. 06/08/08
n.133 (in GU 21/8/08 n. 195, suppl. ord. n. 196): in particolare,
richiamiamo al riguardo le Sediva News del 20/06/2008, 10/07/2008,
17/07/2008, 18/07/2008, 24/07/2008, 30/07/2008).
In sostanza, però, si tratta non soltanto di una “anticipazione” della
prossima legge finanziaria (a fine anno, o anche prima, avremo perciò la
“vera” Finanziaria 2009, oltre alla classica legge di bilancio), ma di un
provvedimento destinato dichiaratamente a produrre i suoi effetti anche
sui bilanci statali degli esercizi 2010/2011, muovendosi quindi “a
braccetto” con il DPE (per la prima volta, insomma, un Governo ha voluto
anticipare in estate una legge di bilancio, storicamente invece riservata
agli ultimi mesi dell’anno, ed è un esperimento che ci pare
condivisibile).
L’importanza del provvedimento, in definitiva, è perciò grandissima, pur se
anch’esso – come i tanti del genere – nasconde dietro la sua ampia
intitolazione (“competitività e stabilizzazione della finanza pubblica”)
una miriade infinita di interventi trasversali su tutto il possibile,
finanziario e non finanziario, rendendo complicata la sua lettura e
disagevole il coordinamento con le disposizioni modificate o abrogate (ma
ormai a questo siamo abituati da tempo).
In ogni caso, anche per la sua sostanziale natura di legge finanziaria,
abbiamo voluto – come per tutte le altre Finanziarie – riassumerne nella
Rubrica i profili essenziali con il consueto ricorso all’ordine
alfabetico.
A come Accesso agli elenchi dei contribuenti.
Gli elenchi dei redditi dichiarati da tutti noi saranno annualmente
depositati presso gli Uffici dell’Agenzia delle Entrate ed i Comuni, ma la
visione ne sarà consentita solo su apposita istanza, e quindi il pericolo
di una loro pubblicazione sui giornali sembrerebbe scongiurato.
A come Apprendistato.
Il contratto di apprendistato professionale – che può riguardare, come ben
sapete, i farmacisti fino a 29 anni d’età – può durare fino a 6 anni, e per
tutto il tempo la farmacia potrà naturalmente godere di particolari
riduzioni contributive.
B come Banche.
Ritorna a € 12.500,00 il limite oltre il quale l’assegno deve
obbligatoriamente contenere la clausola della non trasferibilità, come pure
è caduto l’obbligo di indicare nella girata il codice fiscale del giratario
(e però, è rimasta in piedi taluna delle più recenti disposizioni
“antiriciclaggio”, come, ad esempio, quella sull’imposizione al bollo degli
assegni di c/c emesse senza la clausola di “non trasferiblità”).
C come Cinque per mille.
E’ stata estesa anche all’intero anno 2008 ( a valere, pertanto, nella
dichiarazione dei redditi da presentare nel 2009) la facoltà di destinare
il 5 per mille a Onlus, Ong, Attività sportive dilettantistiche.
C come Class Action.
Le azioni giudiziarie delle associazioni dei consumatori per conto dei
loro iscritti diventano promuovibili soltanto dal I gennaio 2009.
C come Cumulo tra pensione d’anzianità e redditi di lavoro.
Dal 1 gennaio 2009 le pensioni di anzianità diventano integralmente
cumulabili con i redditi da lavoro dipendente o autonomo, al pari quindi
delle pensioni di vecchiaia.
D come Depositi dormienti.
I depositi in banca non alimentati da oltre 10 anni saranno requisiti dallo
Stato e destinati ai cittadini residenti in condizioni disagiate.
D come Dimissioni.
Dopo pochi giorni di vita, è venuto meno l’obbligo della presentazione
online delle dimissioni volontarie del lavoratore.
E come Evasione fiscale per residenze all’estero.
I Comuni dovranno segnalare all’Agenzia delle Entrate l’ultimo domicilio
fiscale in Italia di quei cittadini che lo hanno trasferito all’estero;
questo, naturalmente, per permettere il controllo se tale trasferimento
sia effettivo ovvero semplicemente finalizzato a sottrarsi ai tributi sui
redditi prodotti nel nostro Paese.
F come Frodi in materia di Iva.
Viene incrementata l’attività degli agenti del Fisco e della GdF in tema di
evasione di iva mediante false fatture, acquisti senza fattura, ecc.
G come Gazzetta Ufficiale.
Alle Amministrazioni pubbliche abbonate alla GU, le gazzette saranno ora
trasmesse telematicamente
I come Iva sulle prestazioni alberghiere.
Dal 1 settembre 2008 è diventata recuperabile, perciò detraibile, anche
l’iva sulle fatture per servizi alberghieri e di ristorazione; la
deducibilità di tali spese ai fini delle imposte dirette, però, sarà
limitata – a partire dal 1° gennaio 2009 – al 75% del loro ammontare.
I come Impianti.
Non ha ballato neppure una sola estate, dunque, l’obbligo di chi
trasferisce la proprietà di un immobile di garantire al cessionario la
conformità a legge degli impianti dell’unità immobiliare e di consegnargli
la relativa certificazione.
L come Lavoro occasionale.
E stata ripristinata per certe prestazioni di lavoro autonomo occasionale
(come il giardinaggio, le pulizie varie, le attività agricole, ecc…) la
possibilità per il committente di acquistare dei bonus da consegnare al
lavoratore in adempimento degli obblighi previdenziali e fiscali.
L come Lavoro a tempo determinato.
L’ambito applicativo del contratto a termine è stato notevolmente ampliato
(ricordiamo tutti il vivace dibattito parlamentare che ha caratterizzato
questo problema al momento della conversione in legge del provvedimento),
perché ora il ricorso a tale tipologia lavorativa è stato in pratica
svincolato del tutto da esigenze aziendali di carattere straordinario e
quindi può essere legittimamente utilizzato anche con riguardo
all’ordinaria attività dell’impresa.
L come Libro unico del lavoro.
I datori di lavoro privati dovranno ora istituire e tenere regolarmente, in
sostituzione del libro paga e del libro presenze , il nuovo libro unico
del lavoro, nel quale naturalmente dovranno essere iscritti anche i
co.co.co, gli associati in partecipazione con apporto di lavoro, i
collaboratori familiari (anche se per le farmacie, come è noto, il problema
dei “non farmacisti” è tuttora irrisolto), ecc…

(Studio Associato)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!