Sediva News del 15 gennaio 2008

La Finanziaria 2008 dalla A alla Z (lett. A-D)

E’ il momento della consueta rassegna in ordine alfabetico della legge
finanziaria del corrente anno, approvata – giova ricordarlo – con l.
24/12/07 n. 244, pubblicata nella G.U. del 28/12/07.

A come Abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico
E’ prevista per le persone fisiche una detrazione dall’irpef pari al 19%
dei costi sostenuti per gli abbonamenti ai servizi pubblici di trasporto
locali, regionali ed interregionali, ma con il “tetto” di spesa € 250,00:
in pratica, quindi, il bonus non potrà individualmente superare € 48,00.
A come Abbonamento RAI
E’ soppresso da quest’anno l’obbligo del pagamento del canone RAI per gli
abbonati ultrasettantacinquenni ma “con un reddito proprio e del coniuge
non superiore complessivamente ad € 516,46 per tredici mensilità, senza
conviventi”.
A come Affitti
A decorrere dall’anno d’imposta 2007 (e a valere perciò anche nel Mod.
Unico 2008 – Redditi 2007) i conduttori di unità immobiliari adibite ad
abitazione principale avranno diritto ad una detrazione annua di € 300,00
se il loro reddito complessivo dell’anno non supera € 15.493,71, e di €
150,00 se il reddito è compreso tra € 15.493,71 ed € 30.987,41; spetta
invece una detrazione di € 991,50 (se il reddito è inferiore ad €
15.493,71, e soltanto per i primi 3 anni) ai giovani di età compresa tra
i 20 ed i 30 anni che stipulino, con persona estranea al loro nucleo
familiare, un contratto di locazione da destinare naturalmente a propria
abitazione principale (e nella quale, quindi, il giovane conduttore
dimorerà abitualmente).
A come Ammortamenti anticipati
Scompare l’ammortamento (fiscale) anticipato e/o accelerato dei beni
strumentali, che, come si ricorderà, permetteva di dedurre il costo di
acquisto in un numero di anni inferiore a quello dell’ammortamento
ordinario, applicando quindi coefficienti più elevati.
Senonchè, ben diversamente dalle prime stesure del provvedimento (v. Sediva
news del 20/11/2007), tale soppressione riguarda sia le società di
capitali, che le società di persone e le imprese individuali, e tanto i
beni acquisiti dall’1/1/2008 che quelli entrati in funzione prima di questa
data, con l’ovvio risultato di costringere chi aveva avviato negli anni
scorsi una procedura d’ammortamento anticipato ad applicare dal 2008 le
aliquote ordinarie proprie del singolo cespite.
Inoltre, limitatamente al solo esercizio 2008, per i beni acquisiti nel
corso di quest’anno la quota di ammortamento si applica in misura piena
invece che per la metà.
E’ infine prevista la revisione dei coefficienti di ammortamento di tutti i
cespiti aziendali, che terrà conto del ridotto periodo di “vita” di
qualche bene per effetto dell’accertata sua maggiore obsolescenza.
B come Bottiglie di plastica
Entra in vigore un’imposta di 5 centesimi (a carico dell’acquirente al
dettaglio) per ogni bottiglia di acqua minerale in materiale plastico
ceduta negli esercizi di vendita al pubblico; il suo gettito costituirà un
fondo di solidarietà diretto al finanziamento di progetti e interventi
sulle risorse idriche del Paese.
B come Bonus per assunzioni nel Sud
E’ stato introdotto un bonus per le assunzioni a tempo indeterminato di
lavoratori al primo impiego e/o disoccupati (ovvero in procinto di
diventarlo) e/o portatori di handicap, nelle regioni del Sud Italia e nelle
isole per il triennio 2008-2010: il bonus è di € 333,00 al mese per ogni
neo-assunto ed è elevato ad € 416,00 per le donne lavoratrici “rientranti
nella definizione di lavoratore svantaggiato”.
Il beneficio spetta per ogni assunzione eccedente il numero dei dipendenti
a tempo indeterminato mediamente occupati nel 2007; per i dipendenti “part-
time” il bonus è proporzionale alle ore prestate.
Tuttavia, attenzione, questo bonus necessita del “via libera” da parte
dell’UE e decorrerà pertanto soltanto da allora.
C come Class action
Si tratta di un’azione collettiva – di matrice notoriamente statunitense –
proposta da associazioni o comitati rappresentativi degli interessi dei
cittadini e diretta ad ottenere il risarcimento per danni subiti
nell’ambito di contratti collettivi conclusi attraverso formulari, ovvero
in dipendenza di atti illeciti, ecc.
E’ previsto tuttavia un filtro preventivo che sarà disciplinato con
apposito provvedimento.
C come Computer ai collaboratori
Ai co.co.co. e co.co.pro. viene concesso un contributo per l’acquisto di un
computer nuovo; anche qui interverrà uno specifico decreto.
C come Conferimenti di azienda in società
E’ stata confermata la neutralità fiscale (soppressa, come si ricorderà,
nell’originario disegno di legge) dei conferimenti di aziende in società,
concedendo inoltre alla società conferitaria la facoltà – del tutto nuova –
di far emergere fiscalmente le plusvalenze (compreso l’avviamento)
originate dal conferimento, con l’assoggettamento di queste ultime ad una
tassazione separata (a carico ovviamente della società stessa) con
l’aliquota agevolata del 12%, se comprese nel limite di 5 milioni di euro,
con quella del 14% sul valore compreso tra il detto limite e l’importo di
10 milioni di euro e con il 16% sul valore ulteriore.
Naturalmente, tali plusvalenze – ed è qui l’agevolazione – potranno essere
ammortizzate, sempre dalla società conferitaria, con le aliquote proprie
dei beni cui esse si riferiscono.
C come Credito d’imposta
Non potranno essere utilizzati crediti d’imposta per l’importo eccedente €
250.000,00, limite peraltro inapplicabile ai nuovi investimenti nelle aree
cd. svantaggiate.
D come Datore di lavoro
A decorrere dal 1° gennaio 2009 i datori di lavoro/sostituti d’imposta
dovranno trasmettere telematicamente con cadenza mensile tutti i dati
necessari al calcolo delle ritenute d’imposta e dei contributi.
D come Distributori automatici
Per la cessione di beni operata mediante distributori automatici sarà
prevista – sempre a partire dal 2009 – la memorizzazione con supporto
elettronico delle vendite effettuate; e però, nel frattempo, la GdF
destinerà una quota delle verifiche di sua pertinenza ai soggetti che
utilizzano i distributori.
D come Divorzio
I benefici ici previsti per la “prima casa” vengono ora giustamente estesi
anche a quei coniugi che, in conseguenza di separazione o divorzio, non
risultano assegnatari dell’abitazione coniugale.
(Studio Associato)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!