Sediva News del 19 dicembre 2007

Fino al 31 dicembre leasing fiscalmente più favorevole.

Come abbiamo già avuto modo di accennare (v. Sediva news del 20/11/2007),
per i contratti di leasing stipulati dal 1^ gennaio p.v. il disegno di
legge finanziaria per il 2008 (ormai prossima all’approvazione definitiva)
prevede, ai fini della deduzione dei relativi canoni, un allungamento
della durata minima, che passa, infatti, dall’attuale metà ai due terzi del
periodo corrispondente al coefficiente tabellare di ammortamento.

Esemplificando, e per dare conto un po’ meglio della novità, se si è in
procinto di rinnovare l’arredamento della farmacia ricorrendo al leasing,
bisogna considerare che il relativo coefficiente di ammortamento è oggi del
15% (cui corrisponde una durata del periodo pari a sette anni), e quindi,
se il contratto viene stipulato entro il 31 dicembre, il costo
dell’operazione potrà essere “spalmato” in 40 mesi, cioè in tre anni e
quattro mesi; se, invece, il leasing è firmato dal 1^ gennaio in poi, lo
stesso costo dovrà essere “spalmato” in 53 mesi, e quindi in quattro anni e
cinque mesi

Come si vede, nell’esempio fatto la stipula del leasing successiva al 31
dicembre comporterebbe – per effetto del minor costo portato in
deduzione – un aggravio delle imposte sul reddito della farmacia per
ciascuno degli esercizi compresi nella durata del contratto.

Perciò, se la decisione in ordine al nuovo investimento è davvero matura,
potrebbe essere opportuno non indugiare e formalizzare senz’altro il
leasing entro fine anno, assicurandoci così la deduzione dei canoni con le
attuali (e più favorevoli) regole.

(v.pulieri)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!