Sediva News del 27 novembre 2007

L’Inps ed i collaboratori non farmacisti: si attende la sentenza della
Corte Costituzionale.

Lo scorso 20 novembre è stata discussa, dinanzi alla Corte Costituzionale,
la questione dell’assoggettabilità obbligatoria alla contribuzione all’Inps
dei compensi corrisposti ai collaboratori familiari non farmacisti, rimessa
alla Corte dall’ordinanza 12 giugno 2006 del Tribunale di Torino.

La Federfarma e l’Inps hanno naturalmente ribadito le loro opposte
posizioni, e si attende quindi – per il prossimo dicembre – il giudizio
della Corte che tuttavia, almeno ci pare, non è sicurissimo che debba
costituire l’ultima parola sull’argomento (e questo, anche per i limiti
che caratterizzano i poteri “additivi” del giudice costituzionale)
.
Il rischio, insomma, è che il problema resti irrisolto a seguito, magari,
di una decisione di inammissibilità.

(Studio Associato)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!