Sediva News del 14 novembre 2007

Secondo il Fisco l’iva sui pedaggi autostradali resterebbe indetraibile

Stando alla Circ. n. 55/E dell’Agenzia delle Entrate, i pedaggi
autostradali relativi alle vetture aziendali non danno diritto alla
detrazione dell’Iva neppure dopo la decisione del Consiglio europeo che,
come sappiamo, ha autorizzato l’Italia – a partire dal 27 giugno 2007 – ad
applicare una detrazione forfetaria del 40% dell’Iva assolta sugli acquisti
e sulle spese di utilizzo dei veicoli ad uso non esclusivamente aziendale,
quali generalmente sono, appunto, i veicoli “intestati” alla farmacia (v.
Sediva news del 06/09/2007).

L’Amministrazione finanziaria, in particolare, esprime l’avviso che la
norma della nostra legislazione che dispone l’indetraibilità dell’Iva sui
pedaggi autostradali non rientra tra quelle censurate dalla famosa sentenza
della Corte di Giustizia, che ha infatti preso di mira soltanto quelle di
cui all’art. 19bis1, lett. c) e d) della legge Iva, mentre la disposizione
sui pedaggi è contenuta nella lett. e) dello stesso articolo, come del
resto noi stessi abbiamo messo in evidenza in questa Rubrica – (v. Sediva
news del 21/05/2007).

Senonchè, questo distinguo – proprio alla luce della decisione del
Consiglio europeo , del tutto autonoma rispetto alla sentenza della Corte –
non sembra più ortodosso, perché alla richiesta del nostro Governo (di
essere autorizzato ad applicare una detrazione forfetaria dell’ iva auto in
genere) il Consiglio ha ufficialmente risposto con un “via libera” a 360
gradi, e quindi – ci pare – la sua decisione non consente, all’
“interno” delle spese di gestione della vettura aziendale, distinzioni tra
una voce e l’altra, coinvolgendo fatalmente, perciò, anche l’iva sui
pedaggi autostradali.

In conclusione, sembra di poter dire che – nonostante l’opinione
contraria dell’Agenzia delle entrate – il recupero dell’iva (sempre al
40%, naturalmente) sui pedaggi sia possibile, e dunque, in caso di verifica
fiscale di segno contrario, non difficilmente difendibile.

(s.civitareale)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!