Sediva News dell’8 novembre 2007

Addio ABI e CAB: arriva l’IBAN.

Le care e vecchie coordinate bancarie ABI (i cinque numeri che identificano
l’istituto bancario) e CAB (gli altri cinque numeri che identificano la
filiale) andranno in pensione il 31/12/2007 per essere sostituite
dall’International Bank Account Number, più noto come IBAN, un codice di
ben 27 cifre contenente anche il numero di conto corrente.

In realtà l’IBAN è già utilizzato nelle operazioni internazionali, ma ora
diventa indispensabile anche per quelle nazionali.

L’obiettivo è di allineare i sistemi bancari dei Paesi dell’Euro-Zona,
perché nel prossimo futuro le operazioni effettuate nell’ambito di
quest’area saranno considerate “interne”: si ridurrà sensibilmente il costo
della commissione e l’operazione guadagnerà in semplicità.

In ogni caso, per ridurre il disagio legato al cambiamento, l’ABI ha messo
a punto una procedura che tradurrà le vecchie coordinate bancarie nel nuovo
codice IBAN fino al 30 giugno 2008 in forma gratuita.

Oltre tale data verrà applicata una “penale interbancaria” su pagamenti e
incassi privi del nuovo codice.

Come si vede, dunque, dobbiamo cominciare ad allenare la nostra memoria
per i ventisette numeri da ricordare…

(Studio Associato)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!