Sediva News del 31 ottobre 2007

Sanatoria per il trasferimento dei fabbricati rurali al catasto urbano.

Ricordiamo che scade il 30 novembre 2007 il termine per la presentazione
della domanda di sanatoria diretta al trasferimento dal catasto dei
terreni al catasto urbano – senza penalità (e con sconti per quanto
riguarda l’ici non pagata) – dei fabbricati non utilizzati per finalità
agricole, come, tanto per fare un esempio, la stalla diventata una villa.

Naturalmente, questo trasferimento catastale deve essere curato da un
tecnico del settore, come un geometra, un architetto, ecc., e consentirà
anche la deduzione del 36% delle eventuali spese di ristrutturazione e/o
del 55% di quelle finalizzate al risparmio energetico (ambedue, attenzione,
in via di proroga al 2010).

(Studio Associato)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!