Sediva News del 24 maggio 2007

Fissate le modalità per la detrazione di spese di iscrizione a
strutture sportive.

La Finanziaria del 2007 ha introdotto, come a suo tempo segnalato, una
nuova detrazione dalle imposte con riguardo alle spese sostenute per
l’iscrizione e/o l’abbonamento annuale di ragazzi di età compresa tra 5 e
18 anni ad associazioni sportive, palestre, piscine ed altri impianti, per
un importo tuttavia non superiore ad € 210,00, cosicché la detrazione
massima diventa nel concreto di € 40,00, dato che la percentuale
applicabile è quella solita del 19%.

Sull’argomento è comunque intervenuto un apposito decreto (recentemente
pubblicato nella G.U.) che ha precisato – correttamente, ci pare – che
per associazioni sportive devono intendersi quelle dilettantistiche recanti
nella propria denominazione sociale l’espressa indicazione sia della
finalità sportiva che della natura dilettantistica del “circolo”, mentre,
sempre sotto il profilo fiscale, vanno considerati come palestre, piscine o
simili gli impianti comunque destinati all’esercizio della pratica sportiva
non professionale (e dilettantistica, appunto), gestiti indifferentemente
da enti pubblici o da privati anche in forma di impresa individuale o
collettiva.

Inoltre, ai fini della detrazione in argomento, la spesa deve essere
certificata da bollettino bancario o postale, ovvero da fattura, ricevuta o
quietanza di pagamento rilasciata dal “circolo”, o comunque dal gestore, e
recante l’indicazione della denominazione o ragione sociale di quest’ultimo
(che esprima il contenuto minimo di cui si è detto), nonché la causale del
pagamento, l’attività sportiva esercitata, l’importo corrisposto per la
prestazione, i dati anagrafici del praticante l’attività sportiva ed infine
il codice fiscale del soggetto che ha sostenuto la spesa.

Insomma, come si vede, per portare a casa 40 euro di effettivo risparmio
fiscale, c’è indubbiamente da lavorare parecchio…

(s.lucidi)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!