Sediva News del 9 ottobre 2006

Finanziaria 2007: il nuovo scontrino fiscale della farmacia

Se la disposizione supererà l’esame delle Camere, dall’1/1/2007 – secondo
lo schema governativo della legge finanziaria – le spese sostenute per
l’acquisto di farmaci (etici e non etici) saranno detraibili
dall’acquirente soltanto se documentate da regolare fattura o scontrino
fiscale emessi dalla farmacia (o dalla parafarmacia o dal corner
dell’ipermercato ..), e contenenti la specificazione della natura, qualità
e quantità dei medicinali, nonché l’indicazione del codice fiscale del
cliente.

In assenza anche di uno soltanto di tali elementi la spesa non sarà più
detraibile.

Tuttavia, all’onere che può derivarne alla farmacia (costretta, se non
altro, a trascrivere il c.f. del cliente…) potrà nel concreto ovviarsi
ricorrendo allo scontrino c.d. parlante, che notoriamente sostituisce
perfettamente la fattura, contenendone tutti gli elementi.

(Studio Associato)