Sediva News del 18 settembre 2006

Bloccati i rimborsi dell’iva sull’acquisto dell’auto

Con un più che tempestivo decreto-legge il Governo ha per il momento
“bloccato” i recuperi dell’iva eventualmente spettante (mediante
compensazione) in conseguenza della pronuncia della Corte di Giustizia
Europea di cui abbiamo dato notizia nella Sediva news del 15/9/2006.

Il decreto, infatti, ha rinviato ad un provvedimento dell’Agenzia delle
Entrate (da emanare entro il 30 ottobre 2006) l’approvazione di uno
specifico modello per la richiesta di rimborso da inoltrare telematicamente
entro il prossimo 15 dicembre.

Il rimborso, tuttavia, non sarà così “automatico” come ottimisticamente
taluno potrebbe credere, perché il Fisco opererà in ogni caso tutti i
dovuti accertamenti proprio in ordine al fondamento dell’istanza di
rimborso e quindi alla sussistenza di tutti i suoi presupposti di
legittimità, come, ad esempio, quello dell’ inerenza (sappiamo ormai tutti
di cosa si tratti) dell’auto acquistata (e per la quale si invocherebbe il
recupero dell’iva non detratta) rispetto all’attività di impresa
esercitata o al lavoro autonomo svolto.

Come si vede, la vicenda rischia di assumere in concreto profili e
contenuti assai più ampi del mero rimborso di un’imposta; e, del resto,
data la sua enorme onerosità per l’Erario, non è ragionevolmente pensabile
il contrario.

(s.lucidi)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!