Sediva News del 23 giugno 2006

Telefonate private dalla farmacia – QUESITO

Ultimamente le fatture telefoniche sono notevolmente aumentate e ritengo
che questo sia da imputare soprattutto ad un abuso di utilizzo delle utenze
(la farmacia è dotata di un centralino telefonico con vari apparecchi,
tutti abilitati anche alle chiamate interurbane) da parte del personale,
costituito da 7 unità.
Posso in qualche modo controllare le telefonate in uscita?

Per controllare il traffico telefonico in modo concretamente utile allo
scopo e sufficientemente corretto anche dal punto di vista legale, Lei
potrà richiedere al gestore telefonico il dettaglio bimestrale delle
chiamate in uscita (anche se in tal caso i numeri chiamati vi figureranno
senza le ultime tre cifre, per i notori motivi di privacy), ovvero, anche
per poter disporre di una documentazione completa delle chiamate sia in
entrata che in uscita, e perciò per ragioni squisitamente aziendali,
potrà installare nell’attuale centralina una scheda (o qualcosa di simile)
che dettagli senza soluzioni di continuità l’intero traffico telefonico
dalla e verso la farmacia.

Ora, è ben vero che lo Statuto dei lavoratori del 1970 (che nella sua gran
parte è ancora in vigore) prevede (art. 4), nel caso di installazione di
apparecchiature di controllo nelle aziende, l’attivazione di procedure di
carattere sindacale, ma, trattandosi qui di una piccola impresa, non è
configurabile una qualunque rappresentanza sindacale con cui doversi
“confrontare”; e comunque, l’osservanza di queste procedure non dovrebbe
essere necessaria quando, come nel caso che stiamo ipotizzando,
l’apparecchiatura sia diretta a mere finalità gestionali.

Non è quindi astrattamente consentito l’utilizzo dei dati rilevati sul
traffico telefonico anche a scopi in qualche modo connessi ad una verifica
dell’attività lavorativa dei dipendenti (e quindi, diciamo, ad un verifica
puntuale delle telefonate “private” del personale dipendente), ma nel
concreto da quei dati possono ricavarsi “suggerimenti” anche in questo
senso, sia pure da utilizzare con grande equilibrio ed accortezza, senza
cioè incidere direttamente nella privacy del personale, ma traendone
semplicemente indicazioni di carattere generale.

(gio.bacigalupo)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!