Sediva News del 9 marzo 2006

Frazionamento catastale e cessione parziale di una “prima casa” –
QUESITO

Nel corso del 2005 ho acquistato un appartamento usufruendo delle
agevolazioni per la “prima casa”. Vorrei ora procedere al frazionamento
dell’abitazione e cederne una parte separatamente, cioè come nuova unità
abitativa del tutto indipendente da quella originariamente da me
acquistata. Questa operazione comporterà la revoca delle agevolazioni?

Tra le cause di decadenza dai benefici “prima casa” c’è anche il
trasferimento a terzi – a titolo oneroso o gratuito, non fa differenza –
dell’ immobile stesso entro i cinque anni dalla data del suo acquisto.

Tuttavia, con risoluzione del 16 febbraio 2006, l’Agenzia delle Entrate ha
chiarito – del tutto correttamente, secondo noi – che la decadenza dalle
agevolazioni opera soltanto con riguardo alla quota-parte dell’immobile
effettivamente ceduta nel quinquennio, sulla quale, pertanto, saranno ora
dovute le imposte di registro, ipotecaria e catastale nella misura
ordinaria, oltre ad una soprattassa pari al 30% dell’importo dei tributi
stessi.

(v.pulieri)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!