Sediva News del 30 novembre 2005

Adempimenti del lavoratore in caso di malattia – QUESITO

Un mio dipendente è spesso assente per malattia ma non sempre invia il
certificato medico. Come mi devo comportare?

Come recentemente ha ribadito la Cassazione (Sez. Lavoro, sent. n. 16627
del 2005), il diritto del lavoratore all’indennità di malattia è
assoggettato all’onere, da parte sua, di trasmettere all’Inps il
certificato medico entro due giorni dal rilascio; cosicchè, in caso di
mancato o ritardato invio, egli perde l’indennità (ecco perché,
tecnicamente, bisogna parlare di un onere a carico del dipendente), salvo
che l’inadempimento non sia dipeso da validi motivi.

E’ bene, quindi, che Lei rammenti al lavoratore questa formalità, la cui
inosservanza potrà appunto comportare il mancato rimborso – da parte
dell’Inps – dei giorni di malattia, anche se, attenzione, il contratto
per i dipendenti delle farmacie private prevede tale adempimento soltanto
per eventi superiori a tre giorni, perché le prime tre giornate di assenza
per malattia sono sempre a carico del datore di lavoro e possono, a
differenza dei successivi, essere giustificati anche con un semplice
certificato del medico curante.
(gio.bacigalupo)