Sediva News del 6 ottobre 2005

In pagamento il contributo ONAOSI 2005

Scade infatti il prossimo 31 ottobre il termine di pagamento del tanto
discusso contributo annuale a favore dell’ONAOSI.

Senza naturalmente voler qui affrontare il serio problema della legittimità
del contributo (che dovrebbe quanto prima essere risolto dal TAR Lazio),
desideriamo far cenno alle novità di quest’anno che, a parte la diminuzione
generalizzata dell’ammontare dovuto, consistono in particolare nella
differenziazione dell’importo secondo scaglioni di reddito e/o secondo
l’età del sanitario.

Ed esattamente:
a) esenzione integrale per i sanitari che hanno compiuto 67 anni al
31/12/2004 ed abbiano trenta anni di contribuzione ONAOSI;
b) € 12,00 annui:
b1) per il sanitario che, pur avendo compiuto i 67 anni al
31/12/2004, non abbia raggiunto i trenta anni di contribuzione
ONAOSI;
b2) per il sanitario iscritto all’Ordine professionale da meno di
cinque anni
(quale che sia il suo reddito complessivo annuo);
b3) per il sanitario che, sempre alla data del 31/12/04,
risulti iscritto per la prima
volta ad una scuola di specializzazione in discipline
sanitarie;
b4) per il sanitario con proprio reddito complessivo comunque
inferiore ai 14.000
euro.
c) € 36,00 annui per il sanitario di età inferiore a 33 anni e con
proprio reddito complessivo
compreso tra 14.000 e 28.000 euro;
d) € 72,00 annui per il sanitario di età compresa tra 33 e 67 anni e
con proprio reddito
complessivo tra 14.000 e 28.000 euro;
e) € 120,00 annui, infine, per tutti gli altri sanitari (non rientranti
cioè nelle categorie
precedenti) e, in particolare, per chi abbia un proprio reddito
complessivo superiore a
28.000 euro e indipendentemente dalla sua età anagrafica.

I farmacisti (come gli altri sanitari) stanno quindi ricevendo dei
bollettini già predisposti e un modello di autocertificazione da compilare
solo nel caso in cui rientrino nella categoria sub a) degli esenti ,
ovvero abbiano diritto ad una quota ridotta perché ricompresi in una delle
categorie sopra indicate sub b), c) e d); non compilerà il modello,
perciò, soltanto chi corrisponde la quota ordinaria di € 120,00.

Vale infine la pena ricordare che il contributo ONAOSI è interamente
deducibile dal reddito ai sensi dell’art. 10 c. 1 lett. e del D.P.R. n.
917/86.

(v.pulieri )

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!