Sediva News del 30 settembre 2005

L’ici nella separazione tra coniugi

Dopo numerose decisioni dei giudici di merito, è ora intervenuta la Corte
di Cassazione chiarendo una volta per tutte che l’ici è comunque dovuta
dal coniuge proprietario dell’unità immobile, anche quando egli – a seguito
della sentenza di separazione – non figuri quale soggetto assegnatario
dell’ abitazione.

I Supremi Giudici hanno infatti precisato che, facendo carico l’ici alla
persona risultante proprietaria ovvero titolare di diritti reali
sull’immobile, la legge non include l’assegnatario per effetto della
separazione né nell’una né nell’altra categoria, e quindi in capo a
quest’ultimo permangono soltanto gli eventuali oneri condominiali.

(Studio Associato)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!