Sediva News del 26 settembre 2005

Anche il socio deve essere idoneo – QUESITO

Faccio parte di un’impresa familiare di una farmacia, mi sono laureato nel
2004 e ho ottenuto l’abilitazione . Posso costituire ora una società di
farmacisti con mio padre e mia sorella (anche lei da tempo idonea), o devo
attendere di conseguire anch’io l’idoneità?

L’art. 7 della L. 362/91 prevede che i soci delle società (di persone)
titolari di farmacia, devono essere (tutti, ovviamente) “farmacisti
iscritti all’Albo della provincia in cui ha sede la società, in possesso
del requisito dell’idoneità previsto dall’art. 12 della L. 2/4/68 n. 475 e
successive modificazioni”.

E’ necessario, pertanto, che anche Lei acquisisca l’idoneità, maturando i
prescritti due anni di “pratica” professionale previsti dalla legge, ovvero
partecipando con successo ad uno di quei (per ora abbastanza fantomatici…)
concorsi per la formazione delle graduatorie regionali ad efficacia
quadriennale (che tre anni fa, come è noto, hanno sostituito gli ormai
defunti concorsi per l’assegnazione diretta di sedi farmaceutiche vacanti o
di nuova istituzione), per poi “trasformare” in società di persone
(costituita da tutti e tre oppure soltanto da Lei e Sua sorella) l’impresa
familiare oggi tra voi vigente.

(g.bacigalupo)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!