Sediva News del 20 settembre 2005

Ormai imminente il “via” all’ e-mail certificata – QUESITO

Abbiamo tuttora qualche dubbio sul valore legale della posta elettronica, e
quindi la nostra farmacia ancora non ne fa un uso ufficiale. Vorremmo
conoscere i termini esatti del problema in questo momento.

Sul piano puramente legislativo la normativa è pronta ad entrare in
funzione, perché, con il DPR dell’11 febbraio 2005 n. 68 (pubblicato però
alla fine di aprile), il Governo ha formalmente introdotto nel nostro
ordinamento le c.d. e-mail certificate, che sostituiscono ad ogni effetto
le raccomandate o simili.

Qualsiasi cittadino potrà perciò rivolgersi, utilizzando il suo
computer, a dei gestori autorizzati, i quali riceveranno il messaggio che
trasmetteranno a loro volta al destinatario, rilasciando al mittente una
ricevuta di accettazione che costituirà la prova dell’avvenuta spedizione
dell’e-mail.

Manca al momento, però, il necessario decreto di attuazione che dovrebbe
tuttavia essere licenziato in questi giorni, e quindi soltanto tale
provvedimento darà il via nel concreto a questa grandissima innovazione;
in ogni caso, nel breve o medio periodo, i rapporti tra i cittadini e la
pubblica amministrazione si svolgeranno soltanto tramite la posta
elettronica certificata, con un enorme risparmio di tempo, di carta e
dunque di costi per tutti.

(Studio Associato)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!