Sediva News del 15 settembre 2005

Lo “sconto- Storace” nello scontrino fiscale

Lo sconto (fino al 20% del prezzo al pubblico, come sappiamo) previsto dal
provvedimento ormai da tempo convertito in legge, se nella misura in cui
esso sarà nel concreto applicato dalla farmacia (su SOP e OTC, ovviamente),
comporterà per quest’ultima l’onere (perché sarà suo interesse provvedervi)
di indicare nella prossima dichiarazione dei redditi (Mod. Unico 2006 –
redditi 2005) il complessivo importo effettivamente praticato ai clienti
nell’intero periodo, affinché esso possa correttamente e proporzionalmente
ridurre l’ammontare di utile lordo dichiarato.

E’ quindi però anche opportuno che gli sconti figurino sempre negli
scontrini via via battuti e consegnati ai clienti, non trascurando in ogni
caso di annotare anche nell’ultima colonna del registro di prima nota dei
corrispettivi – giorno per giorno – l’importo che risulterà, appunto a
titolo di sconto, sullo scontrino riepilogativo giornaliero.

(Studio Associato)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!