Sediva News dell’8 settembre 2005

I tassi antiusura per il III trimestre 2005

Ecco qui di seguito i valori di riferimento stabiliti dalla Banca d’Italia
per il III trimestre 2005, che pertanto non possono essere superati ove non
si voglia sconfinare nell’usura.

I valori, per tutte le categorie di operazioni, sono leggermente in discesa
rispetto ai trimestri precedenti, e precisamente:

– Aperture di credito in conto corrente fino ad € 5.000
18,95 %
oltre € 5.000 14,28 %
– Anticipi, sconti commerciali e altri
finanziamenti effettuati dalle banche
alle imprese fino ad € 5.000
9,86 %
oltre € 5.000
8,48 %
– Factoring fino ad € 50.000 9,52 %
oltre € 50.000
7,74 %
– Leasing fino ad € 5.000 17,85 %
da € 5.000 a € 25.000
12,77 %
da € 25.000 a € 50.000
10,74 %
oltre € 50.000
8,03 %
– Credito finalizzato all’acquisto rateale fino ad € 1.500
24,96 %
da € 1.500 a € 5.000
23,81 %
oltre € 5.000
15,72 %
– Mutui
a tasso fisso – 7,74 %
a tasso variabile 5,79 %

Si tratta sempre di semplici … numeri, ma è bene conoscerli.
(Studio Associato)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!