Sediva News del 24 giugno 2005

In arrivo la riscossione della tassazione separata 2001

L’Agenzia delle Entrate sta comunicando ai contribuenti interessati gli
esiti della “tassazione separata” sui redditi percepiti a decorrere
dall’anno 2001.

Si tratta, come è noto, di quei redditi che vengono riscossi “una tantum”
dai contribuenti, come ad esempio l’ avviamento sulla cessione delle
aziende, la “liquidazione” (TFR) per i lavoratori dipendenti, gli arretrati
dovuti al lavoratore o al pensionato, ecc…, e regolarmente dichiarati nei
relativi Mod. Unico o CUD.

Ora, in linea generale, per questi redditi il contribuente non sconta per
intero l’imposta dovuta, essendo stato da lui versato (nel Mod. UNICO
relativo all’anno in cui le somme sono state riscosse) soltanto un acconto
pari al 20% dell’importo ricevuto, e dunque spetta al Fisco calcolare
l’imposta globalmente dovuta sulla base dell’aliquota media Irpef gravante
sul contribuente nei due anni precedenti la dichiarazione di quel reddito.

In ogni caso, questa comunicazione viene inviata (mediante raccomandata
a/r) con allegato il Mod. F24 precompilato e l’ “avvertenza” di versare
l’importo ivi indicato entro 30 giorni dal ricevimento, trascorsi i quali
scatterà una sanzione del 30% della somma, con l’immediata iscrizione nei
ruoli e riscossione tramite cartella di pagamento.

(Studio Associato)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!