Sediva News del I giugno 2005

La Camera sull’associazione di capitale

La Commissione finanze della Camera ha ultimato il 26 maggio u.s. il
prescritto suo parere sullo schema di decreto delegato correttivo della
riforma dell’Ires entrata in vigore lo scorso 1 gennaio 2004.

In particolare, i deputati hanno espressamente invitato il Governo a
modificare le norme che – come ben sanno tutti gli interessati –
impediscono dallo scorso anno la deducibilità per l’associante degli utili
spettanti all’associato di capitale (o di capitale e lavoro), prevedendo,
per altro verso, l’ obbligo per quest’ultimo di sottoporre a tassazione il
40% dell’importo riscosso.

Nell’auspicare, in buona sostanza, il ritorno alla piena deducibilità di
questi utili (ammessa fino al 31/12/2003), il parere rileva specificamente
che “l’associazione in partecipazione con l’impresa individuale (o con la
società di persone) dovrebbe restare nell’alveo nei contratti
sinallagmatici, nei contratti, cioè, che comportano la deduzione del
provento spettante all’associato in partecipazione del reddito dell’impresa
associante e la tassazione piena di tale provento presso il soggetto
associato”.

Se, pertanto, il Governo riuscirà a far subito proprie queste
raccomandazioni, raccogliendo quindi l’invito della Commissione, potremo
vedere finalmente ripristinato – quando l’associante sia appunto un impresa
individuale o una società di persone – il vecchio regime, per di più con
efficacia sin dall’ 01/01/2004, con la conseguenza di potersene avvalere
addirittura nella dichiarazione dei redditi del 2004.

Il che, come è evidente, ci darebbe la possibilità di modificare in “corsa”
– per le farmacie interessate da questi contratti – il bilancio 2004, con
risultati ovviamente vantaggiosi dal punto di vista fiscale; una ragione di
più (oltre a quella a tutti nota connessa al problema-Irap), dunque, per
rinviare al 20 luglio il pagamento delle imposte.

(Studio Associato)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!