Sediva News del 17 marzo 2005

Ripristinato l’obbligo della comunicazione a Questure o
Sindaci di cessioni o locazioni di fabbricati

La notizia è naturalmente tutta nel titolo, perché l’art. 4 del decreto
legge governativo del 14/03/2005 n. 35 (in vigore da oggi) sulla
competitività (ne abbiamo fatto cenno nella Sediva news del 04/03/2005) ha
reintrodotto l’obbligo di comunicare su supporto cartaceo – entro 48 ore –
alla Questura (o, laddove manchi un Ufficio di PS, al Sindaco) qualunque
vicenda che incida sulla proprietà o sul possesso e/o detenzione, a
qualsiasi titolo, di unità immobiliari, come i contratti di cessione, di
locazione, di comodato d’uso.

Come forse si ricorderà (tra l’altro, v. Sediva news del 14/01/2005),
l’obbligo – sancito a suo tempo dalla vecchia legge c.d.Moro – era stato
soppresso dalla Finanziaria 2005.

Inoltre, un altro decreto, in via di emanazione, disciplinerà l’invio della
comunicazione all’Agenzia delle Entrate in modo telematico.

Attenzione, dunque, al rispetto dell’adempimento ed al termine di 48 ore da
osservare a pena di sanzioni.

Quanto alla competitività , rammentiamo che è in gestazione, a complemento
di quel decreto legge, un altro provvedimento, questa volta in forma di
decreto delegato.

(f.lucidi)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!