Sediva News dell’11 febbraio 2005

La formula per ottenere il margine di utile del ricarico Iva
compresa – QUESITO

Molti prodotti parafarmaceutici non hanno più il prezzo al pubblico e mi
trovo un po’ in difficoltà nel determinarlo.
Ho ricevuto la Vostra statistica relativa all’esercizio 2003 con l’analisi
dei miei costi di gestione ed ho trovato molto utile l’individuazione del
ricarico che dovrei applicare. Ma, se ad esempio ho un parafarmaco che pago
€ 100 al netto dell’Iva e lo vendo a € 140 (Iva compresa del 20%)
applicando così un ricarico del 40% al lordo dell’Iva, dispongo di una
formula matematica veloce che mi permette di conoscere lo sconto al netto
dell’Iva?

Per conoscere il margine di utile (o sconto, come sono abituati a chiamarlo
i farmacisti) al netto dell’Iva, conoscendo naturalmente il ricarico lordo
dell’Iva, bisogna applicare la seguente formula:

(% di Ricarico – Aliquota Iva) x 100 = margine di utile netto Iva
% di ricarico + 100

E quindi, ad esempio:

per il parafarmaco che costa € 100 (più iva) e viene venduto a € 140 (Iva
compresa al 20%)
(40 – 20) x 100 = 14,29% di margine di utile netto Iva
40 + 100

per il parafarmaco che costa € 100 (più iva) e viene venduto a € 140 (Iva
compresa al 4%)
(40 – 4) x 100 = 25,71% di margine di utile netto Iva
40 + 100

(r.santori)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!