Sediva News del 10 febbraio 2005

Abolito dal 1° gennaio 2005 il prime rate Abi

La soppressione del “vecchio” prime rate ha per ora determinato una grande
diversità di comportamento degli istituti bancari, perché alcuni stanno
applicando il TUR (cioè il tasso ufficiale di riferimento) come determinato
dalla banca centrale europea sui ritardi di pagamento (attualmente del
9,08%), mentre gli altri ricorrono direttamente all’ euribor, maggiorato
però di alcuni punti.

Sarà bene, pertanto, controllare l’estratto conto soprattutto del primo
trimestre 2005 per verificare quale tasso di interesse è stato
effettivamente addebitato per eventuali scoperti di conto, anche se
l’abolizione del prime rate Abi sembra fatalmente destinata a comportare un
aumento generalizzato dei tassi di interesse sugli affidamenti bancari.

(f.lucidi)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!