Sediva News del 4 febbraio 2005

Aumentate le imposte in misura fissa

Come contemplato nella Finanziaria del 2005 (e anticipato più volte in
questa Rubrica), il Governo ha ora aumentato del 30% l’ammontare delle
imposte e delle tasse di concessione governativa dovute in misura fissa.

Passano così da € 129,11 ad € 168,00 tanto l’imposta di registro (e questo
incremento comporterà un discreto gettito per l’Erario, perché, si sa, sono
numerosissimi i casi di registrazione di atti a tassa fissa), che le
imposte ipotecarie e catastali dovute sui trasferimenti immobiliari delle
c.d. prime case.

Il provvedimento è entrato in vigore il 1° febbraio e si applica pertanto a
tutti gli atti con data certa (e sono quelli notarili) formati da quel
giorno in poi, mentre per quelli che ne sono privi (come le scritture
private) l’aumento scatta per la sola circostanza che siano sottoposti
alla registrazione dopo il 31/01/2005, anche se sottoscritti in precedenza.

Sono state anche aumentate, sempre dal I febbraio, una “miriade” di tasse
di concessione governativa, delle quali è impossibile dar qui conto per
ragioni intuitive.

Una seconda ondata di aumenti è infine prevista per il prossimo mese di
giugno, come per le marche da bollo e per altre concessioni governative,
quale, ad esempio, quella per il rilascio o il rinnovo del passaporto.

(Studio Associato )

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!