Sediva News del 31 gennaio 2005

La Finanziaria 2005 in ordine alfabetico

E’ ormai il momento di illustrare rapidamente l’intera Finanziaria 2005
(ovviamente per i profili che più interessano alle farmacie),
riesaminandola sempre dalla A alla Z e anche questa volta in un’unica news.

A come Assegni familiari
Da quest’anno gli assegni familiari non saranno corrisposti unitamente a
stipendi e pensioni , ma saranno rimessi direttamente al coniuge del
lavoratore dipendente o del pensionato.
B come Banche
I controlli bancari possono ora essere estesi anche alle persone per le
quali esiste la presunzione di “rapporti” con il contribuente assoggettato
a controllo.
I controlli, oltre a riguardare l’intera gamma degli istituti di credito
(comprese le Poste e tutti gli intermediari finanziari, comprese le c.d.
“società fiduciarie”), possono investire anche le richieste di assegni
circolari e il c.d. cambio-assegno, anche se sono previsti incontri tra
l’Agenzia delle Entrate e l’ABI per meglio definire questi aspetti sul
piano operativo.
C come Concordato
Mediante la pianificazione fiscale concordata per il triennio 2005/2007,
l’Amministrazione finanziaria indicherà l’ammontare delle vendite presunte
e il reddito minimo da dichiarare.
D come Due
L’accertamento sulla base degli studi di settore scatta quando in almeno
due periodi d’imposta su tre consecutivi, compreso quello da accertare,
l’ammontare delle entrate risultante dagli studi stessi risulti superiore a
quanto dichiarato.
E come Esproprio
In sede di pagamento di imposte iscritte a ruolo, si ampliano i poteri dei
Concessionari per la riscossione dei tributi (ex Esattorie) in tema di
esproprio di beni immobili e mobili, come abitazioni e autovetture.
F come Frodi carosello
Se un bene viene immesso in commercio ad un valore inferiore a quello
normale e, conseguentemente, tutti gli altri passaggi (di qui il
“carosello”) avvengono sulla base di un valore inferiore a quello
normalmente praticato, responsabili dell’evasione dell’iva sono anche gli
acquirenti .
Un decreto sta per indicare i beni cui la disposizione si riferisce.
G come Grande distribuzione
La c.d. grande distribuzione ha la facoltà di non rilasciare lo scontrino
fiscale ai propri clienti se comunicherà in via telematica
all’Amministrazione finanziaria l’ammontare dei corrispettivi giornalieri
riscossi.
H come Handicap
Le persone bisognose di un’assistenza continua per una non autosufficienza
derivante da patologie (asseverate da certificazione medica) hanno diritto
ad un abbattimento delle imposte che tuttavia tende a decrescere fino ad
azzerarsi quando il reddito del soggetto che sostiene la spesa supera i
78.000,00 euro annui.
I come Immobili
Le agenzie immobiliari devono comunicare all’Agenzia delle Entrate in via
telematica tutte le cessioni e tutti i contratti di affitto stipulati dai
loro clienti.
I come IRE (e IRES)
E’ Ire, come ormai è arcinoto, il nuovo nome dell’imposta sul reddito delle
persone fisiche (ex Irpef), da non confondere però con l’Ires che è invece
– ma sin dall’1/1/2004 – l’imposta sul reddito delle società (ex Irpeg).
L come Lotto
La ritenuta sulle vincite al lotto è stata elevata dal 3% al 6%, ma quel
che più conta è che la “riduzione delle tasse” (tema centrale anche
“mediatico” del provvedimento, come sappiamo) “rischia” di essere
integralmente finanziata dalla mancata uscita del 53 sulla ruota di Venezia
(se il numero resisterà ancora un po’…), perché gli scommettitori vi hanno
ad oggi già investito un numero di miliardi di euro non lontano da quello
dell’intero costo – per l’Erario – dell’intervento operato sulle aliquote
d’imposta (anche se , per la verità, la Finanziaria tende in ogni caso – ma
per ora sembra soprattutto una mera tendenza – ad aumentare gli imponibili
e “finanziare” direttamente così l’intervento).
M come Ministero dell’Economia e delle Finanze
Con vari decreti il Ministero sarà autorizzato a trasferire, al prezzo di
mercato, alla Infrastrutture Spa anche le autostrade a pedaggio.
N come Necessità
Ai fini dell’applicazione della ricordata pianificazione fiscale concordata
(v. sopra), c’è infatti la necessità che tutti gli adempimenti, anche
formali, relativi all’iva siano rispettati.
O come Ottocentocinquanta
Il risparmio in termini di Irap per nuove assunzioni a tempo indeterminato
a partire dal 1° gennaio 2005 è pari proprio ad € 850,00; è questo, cioè,
l’importo che in tal caso il datore di lavoro versa in meno a titolo di
Irap in sede di liquidazione delle imposte dell’anno 2005.
P come Prelievi
I prelievi nei conti correnti bancari sui quali il contribuente non riesce
a dare giustificazioni, ad es. per acquisti in “nero”, ovvero a indicarne i
beneficiari si presumono interamente redditi tassabili (la disposizione,
così com’è, sembra francamente un po’ bizzarra…).
Q come Quadriennio
Ogni quattro anni gli studi di settore verranno modificati per garantire
nel tempo la loro adeguatezza rispetto ai futuri scenari economici.
R come Ritenute fiscali
E’ reato, e dunque penalmente sanzionato, l’omesso versamento di ritenute
d’acconto certificate, quando peraltro l’importo sia superiore a 50.000,00
euro per ciascun periodo d’imposta.
S come Studi di settore
Nonostante la riduzione delle aliquote Ire, la Finanziaria prevede (per la
verità, con una buona dose di ottimismo) maggiori entrate per tre milioni
di euro, proprio grazie ai nuovi Studi ora approvati con riguardo a 33
settori di attività (comprese le farmacie), i quali diventeranno ben presto
“operativi” e saranno utilizzati già per le dichiarazioni 2005 (redditi
2004).
T come Tartufi
Attenzione ad acquistare i tartufi lungo le strade da rivenditori
occasionali, perché, ove intendiate rivenderli, occorrerà che predisponiate
un’autofattura.
U come Utap
E’ stato siglato l’accordo tra Medici, Regioni e Ministero della Salute per
dar vita alle Unità terapeutiche di assistenza primaria, che nei grandi
centri sostituiranno i posti di pronto soccorso degli ospedali e dovranno
osservare un’apertura al pubblico degli assistiti di 24 ore giornaliere.
V come Venti
Proprio venti dovrebbero essere i decreti attuativi delle modifiche
apportate nella Finanziaria agli effetti fiscali, uno dei quali, e si
tratta forse di quello più importante (perché fa scattare i vari aumenti
sanciti in tema di concessioni governative, bolli, registro, ecc.),
dovrebbe entrare in vigore fin da domani.
Sono previsti anche ottanta ulteriori decreti riguardanti, invece,
interventi diversi da quelli di rilievo tributario.
Z come Zapping
Visti i 572 commi che compongono l’unico articolo della Finanziaria, per
capirci meglio è infatti necessario assai spesso “saltare” da un comma
all’altro…

(g.bacigalupo-f.lucidi)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!