Sediva News del 27 gennaio 2005

La regolarizzazione dei libretti al portatore

Entro il 31 gennaio 2005 i libretti “al portatore” con un saldo superiore
ad € 12.500,00 (che, come è noto, costituisce il limite oltre il quale i
pagamenti non possono essere effettuati per contanti e l’assegno bancario
deve essere emesso direttamente con la clausola “non trasferibile”)
dovranno essere estinti, ovvero convertiti in libretti “nominativi”.

E’ quanto prevede un recente decreto legislativo (naturalmente in linea con
il complesso di norme “antiriciclaggio”) che sanziona la mancata
regolarizzazione con una somma fino al 20% del saldo per i libretti fino ad
€ 250.000,00, e da un minimo del 20% ad un massimo del 40% sempre
dell’intero importo del libretto per saldi superiori.

La scadenza del termine, come si vede, è vicina, e dunque è necessario che
gli interessati provvedano immediatamente alla regolarizzazione.

(Studio Associato)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!