Sediva News del 18 gennaio 2005

la riduzione dell’imponibile ad Irap

L’imposta regionale sull’attività produttiva è un tributo che, come è noto,
deve essere corrisposto da tutti coloro che svolgono un’attività
commerciale, sia sotto forma di ditta individuale che di società, ovvero un
lavoro autonomo e/o professionale.

E sappiamo anche che il costo sostenuto per il personale dipendente non è
deducibile (salvi i contributi versati all’Inail) dall’imponibile Irap,
talchè, ove un’impresa dichiari un reddito (Ire o Ires) di € 100.000,00 al
netto dei costi del personale di € 25.000,00, l’imponibile Irap sarebbe
pari a € 125.000,00.

Sussistono però alcune deroghe, essendo, ad esempio, deducibile anche ai
fini Irap il costo complessivo sostenuto per gli apprendisti, per i
disabili e per il personale assunto con contratto di formazione lavoro
(anche se questa figura è stata eliminata a partire dal 24/10/2004).

E’ poi concessa una deduzione forfettaria (sempre dall’imponibile Irap)
quando il reddito sia inferiore all’importo di € 180.914,85, anche se, come
al solito, la deduzione è crescente con il decrescere del reddito stesso.

Infine, nuove assunzioni a tempo indeterminato a partire dal 01/01/2005,
purchè incrementino la base occupazionale esistente al 31/12/2004,
consentono una specifica deduzione (sempre dall’imponibile Irap) di €
20.000,00, con un risparmio in termini di imposte di € 850,00; questa
deduzione, perdipiù, sale a € 40.000,00 (con un risparmio di € 1.700,00)
per le ben note zone c.d. svantaggiate.

(f.lucidi)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!