Sediva News del 16 dicembre 2004

Novità in tema di sicurezza sul lavoro

Sono state recentemente “rivisitate” le normative relative alla sicurezza
sul lavoro, tant’è che uscirà a breve (probabilmente marzo 2005) un vero
Testo Unico sulla materia che sostituirà il “vecchio” D.Lgs. 626/94.

La bozza di questo decreto legislativo prevederà, in particolare,
l’estensione della tutela della salute e della sicurezza sul lavoro – sia
nel pubblico impiego che in quello privato – a tutti i lavoratori, perciò
anche alle nuove figure previste dalla Biagi, e quindi vi saranno compresi
anche i collaboratori a progetto, i lavoratori intermittenti, ecc., anche
se ne resteranno esclusi – almeno sembra – i lavoratori domestici, gli
insegnanti privati, le badanti, i lavoratori di miniera e i marittimi.

In ogni caso, l’adattamento dell’azienda alle nuove disposizioni sulla
sicurezza sarà probabilmente meno oneroso per quest’ultima, perché il
datore di lavoro (come già nella precedente normativa) potrà occuparsi
autonomamente della regolarizzazione del servizio di protezione e
prevenzione dei rischi in azienda nominando come sempre il rappresentante
della sicurezza, e però – ed è qui una novità di rilievo – è stato
innalzato il numero minino dei lavoratori sotto il quale il datore di
lavoro potrà adempiere “da solo” alle nuove disposizioni, anche se dovrebbe
rafforzarsi l’obbligo a suo carico di frequentare un corso di formazione.

Quanto alle sanzioni, il potere dispositivo resta demandato ai servizi
ispettivi, come del resto già stabilito nel D.Lgs. 626/94.

Naturalmente la risposta dei sindacati non si è fatta attendere,
commentando negativamente le future disposizioni in quanto considerate, da
un lato, “marginali” dal punto di vista della prevenzione e degli obblighi
a carico del datore di lavoro, e, dall’altro, troppo “semplici” per alcune
categorie di lavoratori quali i “chimici” ed i lavoratori invalidi.

E’ lecito perciò pensare ad una posizione di serio contrasto, da parte
degli organi sindacali, nei confronti sia del Parlamento che delle Regioni.

(gio.bacigalupo)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!