Sediva News del 29 novembre 2004

ancora sulla bilancia elettronica – QUESITO

Il 5/11/2001 ho pagato la somma di L. 15.000 per la verifica a domicilio
della mia bilancia elettronica “Europa 500” (classe di precisione I,
portata massima 510 g., divisione 0,001) e lo stesso giorno ho inviato per
raccomandata la richiesta all’Ufficio metrico della Camera di Commercio,
ma non è mai venuto nessuno per la verifica. Ora, visto che sono passati
tre anni, devo fare un nuovo versamento e una nuova richiesta?

In seguito alla pubblicazione della nostra risposta sulla verifica
periodica della bilancia (v. Sediva news del 17/11/2004), abbiamo ricevuto
più di qualche testimonianza analoga alla Sua; e tutte hanno lamentato di
aver atteso, purtroppo vanamente, la visita, da tempo richiesta, di un
incaricato della Camera di Commercio che provvedesse ad effettuare i
previsti controlli.

Cogliamo pertanto l’occasione di questo Suo quesito per ricordare, ai fini
del miglior inquadramento della vicenda, che la richiesta di verifica
periodica della bilancia alla Camera di Commercio va formulata mediante
l’apposito Modello 11, nel quale è comunque necessario specificare anche il
luogo e gli strumenti da controllare.

Unitamente alla domanda, l’interessato dovrà inoltre presentare all’Ufficio
metrico l’attestazione di versamento della somma di € 8,00 effettuato su
conto corrente postale intestato alla sede locale della CC.I.AA.,
indicando, quale causale di versamento , quella di “Diritti servizio
metrico” o simile.

L’esito positivo della verifica periodica è attestato mediante
l’applicazione di una targhetta autoadesiva, distruttibile con la
rimozione, indicante la data di scadenza (mese e anno) della sua efficacia.
Diversamente, l’ispettore metrico emette apposito ordine di aggiustamento.

In ogni caso, attenzione, il mancato intervento di incaricati della Camera
di Commercio non sottrae il farmacista all’irrogazione di eventuali
sanzioni ed è dunque necessario ripresentare quanto prima la domanda.

In alternativa, può essere parimenti utile rivolgersi agli appositi
laboratori accreditati che, come già abbiamo ricordato, procedono anch’essi
alla verifica, la quale produce evidentemente gli stessi effetti.

(r.santori)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!