Sediva News del 12 luglio 2004

Ancora sullo sconto del 4,12% a carico dei produttori di farmaci di fascia
A

Nella Sediva news del 26/06/2004 abbiamo ricordato che, per effetto del
ben noto decreto legge “taglia-spese” (entrato in vigore proprio in detta
data), sui farmaci di fascia A il produttore dovrà concedere ai grossisti
e ai farmacisti, oltre ai margini convenuti, un ulteriore sconto pari al
4,12% sul prezzo al pubblico iva compresa, che, sul prezzo netto iva,
diventa naturalmente del 4,53%.

Sul tema sembra sorto qualche dubbio di carattere pratico, che vorremmo
sciogliere con un esempio: se allora l’azienda grossista ha sinora
fatturato gli acquisti, poniamo, con il 30% di sconto sul prezzo appunto
“deivato”, tale misura, a far data dallo scorso 26 giugno, dovrebbe essere
stata elevata, sempre per i farmaci di fascia A, al 34,53%.

Cogliamo anche l’occasione per ricordare che dal provvedimento sono
comunque esclusi gli emoderivati e i medicinali inseriti nel sistema del
prezzo di riferimento, quelli cioè inclusi nel prontuario ma per i quali
c’è già sul mercato il farmaco generico.

(f.lucidi)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!