Sediva News del 22 giugno 2004

Confermata la deducibilità degli utili ai cointeressati

L’Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 26/E del 16/6/2004, nel
ribadire l’indeducibilità degli utili spettanti agli associati in
partecipazione nell’ipotesi in cui il contratto preveda un apporto di
capitale, o comunque diverso da “opere” e “servizi”, ha però confermato
sostanzialmente la deducibilità degli utili maturati dagli associati che
abbiano apportato lavoro, ovvero non abbiano conferito alcun apporto.

Quest’ultimo, come si ricorderà, è il caso tipico di contratto di
cointeressenza c.d. propria, di cui si é ampiamente parlato nella Sediva
News del 3/5/2004, nella quale era appunto la deducibilità la conclusione
da noi avanzata, e che invitiamo pertanto a voler rileggere con attenzione,
perché, non foss’altro che per questo, il contratto sembra meritare una
diffusione ancor più ampia nell’ambito delle imprese (individuali o
sociali), e perciò anche tra le farmacie.

(g.bacigalupo-s.lucidi)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!