Sediva News del 4 giugno 2004

L’Irpef sui danni per errato esproprio di terreni – QUESITO

Il Tribunale della mia città ha definitivamente condannato
l’Amministrazione a risarcirmi il danno conseguente all’errata procedura di
esproprio di un terreno di mia proprietà.
Al momento della riscossione dell’importo ho constatato che mi è stato
trattenuto il 20% della somma a titolo di ritenuta.
È corretto? Devo anche dichiarare l’importo in argomento nella prossima
dichiarazione dei redditi?

Della tassazione dell’indennità di espropriazione si occupa l’art. 11 della
legge 413/91, dove è previsto espressamente che gli enti eroganti, anche
nel caso di risarcimento dei danni derivanti da occupazione acquisitiva,
all’atto della corresponsione delle somme devono operare una ritenuta a
titolo d’imposta nella misura del 20%.

L’inequivoca formulazione della norma deve far pensare, senza la minima
incertezza, che la ritenuta del 20%, oltre ad essere naturalmente
legittima, vada intesa come definitiva, e che pertanto l’importo riscosso
non debba essere dichiarato, né al lordo né al netto, nel modello Unico.

(f.lucidi)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!