Sediva News del 27 maggio 2004

Accordo U.E./Svizzera sui depositi bancari

L’Unione Europea ha raggiunto un accordo con la Svizzera diretto alla
conservazione del segreto bancario relativo ai depositi presso le banche
elvetiche.

Però, gli interessi e gli altri introiti maturati in ordine ai singoli
conti correnti saranno tassati con una imposizione che parte dal 15% nel
2005, per salire al 20% nel 2008 ed arrivare nel 2011 al 35% e l’importo
della relativa ritenuta sarà riversato, per il 75%, al Paese di origine dei
depositari.

Pertanto, il rendimento dei depositi in Svizzera andrà via via riducendosi
fino ad annullarsi quasi del tutto, e procurando così, di fatto, la
conservazione (o il rientro) dei capitali nei Paesi della U.E.

(f.lucidi)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!