04.02.26

26/02/2004 – Condoni, sanatorie, ecc…: pioggia di rinvii.
Slitteranno infatti di un mese (dal 16 marzo al 16 aprile 2004) i termini
di scadenza per l’adesione ai vari condoni fiscali (ma quello connesso alla
rivalutazione delle quote societarie andrà addirittura a settembre), mentre
si profila una proroga ancora più lunga (a giugno o a settembre, lo
deciderà venerdì il Consiglio dei Ministri) per la sanatoria edilizia.
Questo è, in sostanza, il contenuto di un recentissimo emendamento
governativo al famoso decreto “mille proroghe” ieri approvato dalla Camera
(oggi toccherà al Senato, e dunque l’intero provvedimento verrà pubblicato
in GU domani ed avrà efficacia dal prossimo 28 febbraio), perché un rinvio
(si tratterà praticamente della quarta proroga…) è stato ritenuto dal
Governo addirittura imprescindibile in considerazione della modestia dei
risultati che le finanze statali hanno sinora raccolto dai condoni.
Per la sanatoria edilizia, però, le cose si potrebbero ulteriormente
complicare per la ben nota resistenza di Regioni e Comuni (c’è stato
perfino il ricorso di alcune Regioni alla Corte Costituzionale che sarà
deciso forse a maggio e di questa sentenza bisognerà tener pur conto…) a
dare concreta attuazione ad un provvedimento giudicato, tra l’altro,
scarsamente conveniente anche dal punto di vista meramente finanziario,
perché i costi amministrativi che qualche Comune dovrà sopportare per
gestire questa sanatoria rischiano addirittura di vanificare il gettito
derivante dalle singole pratiche.
A proposito di “ripensamenti” governativi, infine, vale la pena riferire di
una “voce di corridoio” (peraltro qualificata) secondo cui sarebbe allo
studio in sede ministeriale un prossimo intervento diretto a ripristinare
la deducibilità – per le sole imprese individuali (come, per lo più, sono
le farmacie) – degli utili corrisposti agli associati in partecipazione con
apporto di capitale, che, come altre volte analizzato in questa Rubrica,
non costituiscono più – dal 1° gennaio di quest’anno – dei costi
fiscalmente riconosciuti.
(f.lucidi)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!