04.02.21

Ancora sulle agevolazioni “prima casa”.

La Corte di Cassazione ha ulteriormente ribadito il principio, già da noi
ricordato qualche tempo fa, secondo cui le agevolazioni per l’acquisto
della “prima casa” spettano anche a chi, al momento dell’acquisto, disponga
bensì di un’altra abitazione (condizione questa che normalmente esclude il
beneficio) che non sia però concretamente idonea ad essere utilizzata come
tale (per dimensioni, caratteristiche qualitative, ecc…) e che dunque non
sia in grado di soddisfare ragionevolmente autentiche esigenze abitative.
Naturalmente, spetta al contribuente dimostrare che l’“altra” abitazione
non abbia nel concreto quei requisiti.
(s.lucidi)