19.11.2003

I veri oneri dello scomputo bancario – QUESITO

Il c/c bancario della farmacia ha un saldo negativo causato soprattutto
dal ritardo dei pagamenti del SSN di quest’ultimo periodo.
La Banca mi applica un tasso sullo scomputo bancario del 7,75% annuo, ma
aggiunge anche una sostanziosa commissione sul “massimo scoperto” che fa
lievitare sicuramente il costo dell’operazione.
Come posso calcolarmi il tasso che effettivamente pago , tenendo conto di
ambedue queste voci?

Il tasso annuo effettivo globale (TAEG), che è quello che Lei vorrebbe
giustamente conoscere, rappresenta ovviamente il vero onere sostenuto per
le operazioni di carattere finanziario: esso tiene conto dell’interesse
vero e proprio (chiamato tasso annuo nominale – TAN), della commissione
appunto di “massimo scoperto” e anche dell’effetto di capitalizzazione
dovuto dalla cadenza trimestrale degli addebiti sul conto corrente.
Ora, la formula per il calcolo del TAEG è la seguente:

Totale addebito x 365 x 100
Totale numeri debitori

Da questo calcolo potrà perciò dedurre il reale trattamento che Le riserva
la Sua banca in questo momento e confrontarlo, se del caso, con quello
praticato da altri istituti.

(r.santori)