17.11.2003

Sospese (per ora) le “cartelle pazze”

L’Agenzia delle Entrate ha sospeso l‘attività di notifica delle cartelle
di pagamento riguardanti le dichiarazioni dei redditi, Iva e dei sostituti
d’imposta Mod. 770 per l’anno 1999, in quanto la maggior parte di queste,
come già segnalato anche in questa Rubrica, contiene richieste errate
diventando così vere e proprie “cartelle pazze” (contenenti anomalie
macroscopiche e/o richieste abnormi ed assolutamente ingiustificate).
La sospensione è stata per ora decisa fino al 30 novembre p.v., in attesa
naturalmente di trovare soluzioni soddisfacenti.
Tra le “cartelle pazze” sospese si annoverano, ad esempio, 36.000 avvisi
preventivi di fermo amministrativo di autovetture ricevuti da contribuenti
romani per il presunto mancato pagamento di tasse, multe e contributi
(oltre la metà di essi, del resto, erano del tutto immotivati e dipendenti
soprattutto da disguidi nella gestione della riscossione dei tributi).
Comunque, è il momento di trovare finalmente un “vaccino” a questo ..
morbo!
(r.santori)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!