7/10/2003

Gli “scontrini” nel “maxi decreto-legge”

Dall’entrata in vigore del “maxi dl” (02/10/2003), come avrete appreso,
non c’è più sanzione per il consumatore che sia “pescato” sprovvisto dello
scontrino, la cui emissione però, attenzione, non sarà più obbligatoria
per il commerciante (né per l’artigiano, con riguardo alle ricevute
fiscali) che aderirà al “concordato preventivo” per il biennio 2003/2004 (
di cui abbiamo già parlato in questa Rubrica, anche se vi torneremo più
approfonditamente nei prossimi giorni).
In sostanza, per il commerciante e l’artigiano “concordatario preventivo “
l’emissione dello scontrino resterà soltanto come fondamentale supporto
della sua contabilità (Iva e redditi).

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!