05/09/2003

“Patente a punti” anche per i ciclomotori

L’introduzione della “patente a punti” – come abbiamo appreso dai giornali
– ha comportato una sensibile riduzione di incidenti rispetto all’analogo
periodo dello scorso anno.
Il Ministro Lunardi ha pensato così di estenderla anche ai ciclomotori,
visto il tuttora elevato tasso di mortalità negli incidenti dove sono
coinvolti mezzi a due ruote.
La novità verrà introdotta con ogni probabilità contemporaneamente al
“patentino” per i ciclomotori.

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!