14/07/2003

“Bonus” assunzioni: dal 16 luglio il “via” alle domande.

I contribuenti che rientrano nelle condizioni previste dalla legge per
usufruire oggi del “bonus” assunzioni, dovranno, a far data dal 16 luglio
pv. ( e, attenzione, fino ad esaurimento dei fondi…), presentare in via
telematica al Centro Operativo di Pescara la relativa domanda ed attendere
un esplicito assenso del C.O. entro 30 giorni dal ricevimento dell’istanza;
pertanto, trascorso inutilmente tale termine, e cioè in caso di silenzio,
l’istanza dovrà intendersi respinta.
Rammentiamo che il contributo mensile (che consiste in un credito
d’imposta, come ben sappiamo) ammonta ad € 100 per ogni unità lavorativa
(che abbia i requisiti ricordati nella Sediva News del 17/01/2003)
neoassunta, ovvero ad € 150 se l’assunto è di età superiore a 45 anni,
oppure ad € 400 se l’impresa che assume opera nelle zone c.d. svantaggiate.
Il contributo può essere “speso” fino al 31/12/06.
L’agevolazione spetta: a) ai datori di lavoro che (con riguardo,
ovviamente, alle assunzioni operate entro il fatidico 7/7/02) già
usufruivano del bonus previsto dall’art. 7 della L. 388/2000 (e che
pertanto stanno tuttora “spendendo” il credito d’imposta di € 413,17
mensili), a condizione che tali loro nuove assunzioni abbiano incrementato
o incrementino la base occupazionale rispetto a quella registrata
all’8/7/02; e b) spetta ai datori di lavoro che in precedenza non abbiano
usufruito di quel bonus , ma che ora abbiano aumentato o aumentino
l’occupazione rispetto a quella media riferita al periodo 01/08/01 –
31/07/02.
La materia è sempre molto articolata e complessa, ed è dunque opportuno
fare di tanto in tanto un punto riassuntivo.

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!